UA-60450045-1

Bollo sponsor Cai 2

 

  1 settembre  

 Festa al rifugio Amprimo

  7-8 settembre  

  Rocca Castello

 

Dal 01 Gennaio 2019 il Rifugio Onelio Amprimo di nostra proprietà e sapientemente gestito per ben 22 anni
dal @libero.it

  Programma Gite 2019

  Concorso Fotografico ISZ

      - Locandina

      - Regolamento

      

 

Eventi

Rocca Castello

Categoria
Alpinismo
Data
07/09/2019 00:00 - 08/09/2019 00:00
File Allegato

7/8 settembre 2019

Rocca Castello – Cresta Sigismondi

Anello del Colle Greguri

In questo fine settimana uniamo due proposte: una alpinistica appunto la salita alla Rocca Castello lungo la Cresta Sigismondi, salita di alpinismo classico su buona roccia con difficoltà non elevate (mai oltre il III / III+) e una escursione l’anello del colle Greguri. L’appuntamento per tutti è al Rifugio Campo base ( località Chiappera) dove ceneremo e pernotteremo.

Posti disponibili in Rifugio: 25

Per adesioni : FERRARIS GIORGIO - tel 3355366981 -0141292296- entro 31/08

CRESTA SIGISMONDI

Difficoltà: AD          

Quota partenza: 1650          m

Quota vetta: 2453m

Avvicinamento: dallo slargo dove si lascia la macchina si imbocca il sentiero (frecce) per il Colle Greguri che si raggiunge in 1,15-1,30 ore. In alternativa dal bivio del "Campo base" proseguire lungo la poderale fino a dove consentito (quota 2000 circa) e salire al colle tramite sentiero marcato. Dal colle in breve verso sx alla base di una paretina subito a destra di un bel pilastro (attacco).

Percorso:

L1 - si risale la paretina, ripida ma ben appigliata, fino ad uscire su un terrazzino (III-II, spit);

L2 - dalla sosta a spit andare a sx faccia a monte (spit dopo poco su un risaltino), usciti dai primi passi "rocciosi" si trova uno spit con cordino (poco a monte della calata finale su spuntone con cavo sopra il colle Greguri, ben visibile) e ci si affaccia su un pendio erboso con cenge, roccette e tracce di sentiero che traversano in orizzontale. Tralasciare le evidenti tracce orizzontali e discendenti (sono quelle che si seguiranno in discesa dopo la penultima calata per reperire quella finale) e salire per una traccia dietro lo speroncino dello spit con cordino, trovando quasi subito facili roccette (I°, spit). Seguirle facilmente fino alla base di un canalino che porta ad un intaglio in cresta (dei vari canali che sembrano salirvi è quello più a sx di tutti).

L3 - si risale il canale, raggiungendo un terrazzino (II, spit);

L4 - si prosegue lungo il canale, che diventa camino e tende leggermente a destra (II-III); con una spaccata sopra una profonda fessura ci si porta sulla faccia sinistra del camino, che si risale per rocce leggermente strapiombanti (III+ molto breve, un paio di passi protetti da 2 spit) fino ad un comodo terrazzino pochi metri sotto la cresta;

L5 - si prosegue lungo la cresta, aerea e bellissima, lungo un sistema di diedri e caminetti (III-III+, spit e chiodo - 50m, conviene spezzare il tiro in 2 se si vuole evitare attriti esagerati della corda)

L6 - sempre in cresta, si prosegue fino ad un terrazzino (II+); si sale il filo di uno sperone (III, bellissimo), fino a raggiungere un grande ripiano roccioso, subito sotto la cima (un paio di spit e chiodi);

L7 - senza difficoltà, si raggiunge la croce di vetta.

Discesa: proprio sotto la vetta, al limite del pianoro, si trova una calata posta al sommo di un ampio canale/diedro sul versante Est: con una prima doppia da circa 40 m, ed altre due da circa 30 m ci si cala fino alla cengia sottostante; si traversa (facile ma esposto) per circa 50 m verso sinistra (faccia a valle) fino alla sommità di un pilastro che sovrasta il Colle Greguri; con un'ultima spettacolare doppia da 40 m si arriva al colle.

Anello del Colle Greguri

Difficoltà: E

Quota di partenza: 1.650 m

Quota massima: 2.310 m

Dislivello: 700 m

Itinerario ad anello il cui panorama è dominato dalle vertiginose pareti del gruppo Castello – Provenzale.

Con partenza dal Rifugio Campo Base di Acceglio si segue la strada sterrata che costeggia la dx idrografica del Maira; all'inizio la pendenza è modesta, dopo un pò diventa sostenuta e la strada dissestata; si arriva al bivio che a sx da il sentiero Icardi ed a dx il GTA verso il colle Marin si prende a dx e dopo aver attraversato il torrente si arriva alle grange Marin. Ci si dirige verso Grangia Agnelli, Colle Greguri, Grange Rivero, Grange Collet e Grange Ciarviera. Il sentiero si snoda fra ampie praterie, con panorami interessanti sulla Rocca Castello, simbolo dell’alta Valle Maira e sulle cascate di Stroppia. Dal colle Greguri (casermetta) si inizia a scendere con pendenza sostenuta e si sbuca sulla strada asfaltata che riporta a campo base. il tempo di percorrenza è di circa 4 ore, percorso segnalato con tacche segnavia bianco/rosse.

 
 

Altre date

  • Da 07/09/2019 00:00 a 08/09/2019 00:00

Powered by iCagenda

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.