UA-60450045-1

Eventi

Anello di Seborga

Categoria
Escursioni
Data
17/03/2019 00:00
File Allegato

17 marzo 2019

PRINCIPATO DI SEBORGA

Seborga è un paesino in posizione panoramica a circa 500 m. di altezza, situato nell'entroterra di Bordighera con una storia particolare. E' stato un principato fino al 1729 quando fu venduto ai Savoia. Non essendo stato mai registrato l'atto di vendita, gli abitanti di Seborga, per sostenere la loro indipendenza (più per folclore e promozione turistica che per altro), hanno nominato un nuovo principe e hanno coniato una moneta detta “luigino”.
L'itinerario proposto parte poco dopo l'uscita di Bordighera dell'Autostrada dei Fiori nei pressi di Sasso di Bordighera, sale sulle pendici di Monte Nero per affrontare un lungo traverso che, attraverso il Passo del Ronco, raggiunge Seborga.

Accesso stradale: Si percorre l'autostrada dei Fiori con uscita al casello di Bordighera; il pullman ci scaricherà appena dopo l'uscita dal casello, dopodiché proseguirà per venirci a prendere a Seborga, meta della nostra gita.
Descrizione itinerario: Si prosegue per un breve tratto sulla strada asfaltata diretta a Sasso di Bordighera e Seborga fino a un cartello in legno indicante Monte Nero – Ospedaletti. Seguendo l'indicazione in breve si raggiunge una stradina asfaltata che si percorre girando a sinistra fino ad attraversare il rio Sasso tramite un ponticello appena dopo il quale si stacca sulla sinistra un sentierino che s'inerpica in mezzo alla vegetazione mediterranea , raggiungendo una pista cementata che, con salita ripida, porta ad alcune casette. Dopo la “Villa bianca” si gira a destra (segnale bianco-rosso) e si sale a serpentine su una ripida mulattiera in mezzo a ulivi, castagni e lecci. Si giunge su una pista sterrata, che si percorre a destra prima brevemente in piano e poi con salita decisa in mezzo alla macchia mediterranea (presenti molte piante di corbezzoli e di erica). Salendo il panorama si amplia e, guardando verso il mare, s'intravvede un pezzo di Costa Azzurra, con Cap Martin, Montecarlo e Cap Ferrat. A Nord s'intravvede Seborga. Si affronta un tratto pianeggiante per arrivare ad uno spiazzo con una grande vasca d'acqua antincendio. Seguendo le indicazioni del cartello in legno si va sempre su sterrato in direzione del Monte Nero per giungere ad un altro bivio (cartello in legno Monte Nero m. 450) – h. 1.30 da Sasso. Si prende, seguendo le indicazioni per Passo del Ronco – Seborga, lo sterrato di sinistra che, attraversando un bosco con molti pini mediterranei, con percorso inizialmente pianeggiante e poi vallonato, diventando presto un'ampia mulattiera, con un lungo traverso sotto il Monte Nero, ci conduce in circa 50 minuti in cresta al Passo del Ronco (m. 545), sopra Ospedaletti.
Si seguono le indicazioni per Seborga affrontando un sentiero pressoché pianeggiante che attraversa il fianco della montagna contornando due valloni. In circa 50 minuti si arriva al borgo medioevale di Seborga (m. 517) meritevole di una accurata visita , dove ci attende il pullman per il ritorno.

Durata itinerario: ca. 3.30 h. + visita di Seborga
Dislivello: m. 550 ca.
Segnavia: bianco-rossi, in alcuni tratti gialli – paline in legno con indicazioni in alcuni punti.
Attrezzatura: Scarponi suola vibram – bastoncini

Orari di partenza: Bussoleno Piazza del Mercato ore 6.00
S.Antonino di Susa Posta ore 6.10
Chiusa S.Michele ex Bowling ore 6.20
Avigliana Elisée ore 6.30
Rivoli Auchan ore 6.40
Costi pullman: Soci Euro 20,00 – Giovani Euro 10,00 – Non soci Euro 29,00
Responsabili: Osvaldo Segontino Tel. 3421401220 – Alessandro Martoglio

 
 

Altre date

  • 17/03/2019 00:00

Powered by iCagenda

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.