UA-60450045-1

   Film 100 Anni UGET  

     Film  FUGERA    

 Cartolina Fugera

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CAI Sede

 

 

 

Lo scarpone

 

 

 

Valsusa turismo

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
22
23
24
25
26
27
Data : 27/07/2024
29
30
31

Aciano118 giugno 2024

Pulizia sentiero Aciano

Visualizza album fotografico


Nell’ambito delle manifestazioni del Centenario della Sezione è previsto la riedizione della gara podistica “Giro dei 3 Rifugi Valsusa", così un nuovo impegno ci aspetta per i primi di luglio, Martedì sono iniziati i lavori di pulizia sentieri sul percorso della gara.

Per essere freschi e operativi, un po' sul presto, abbiamo pensato di cenare e dormire al Rifugio Amprimo. Siamo saliti nel pomeriggio di lunedì al rifugio, abbiamo aproffitato per fare una riparazione sulla condotta dell’acqua della fontana, un larice, sotto il peso della neve, si è schiantato centrando con uno spuntone il tubo che affiorava.Aciano5

L’operosa combricola, io, Mario, Giorgio, Enrico, Claudio S . e il giovane Stefano M. oltre a sistemare il danno ha coperto il tubo che con l’erosione delle piogge era affiorato in più punti. A cena ci raggiungono anche Mina M. e Anna Passiva.

Martedì mattina colazione alle 7:00 e partenza verso l’Alpe Aciano, si aggiungono alla compagnia Gianpaolo P. e Mauro A.

Decespugliamo e tagliamo alberi lungo il percorso, Balmetta - Aciano, per fortuna il percorso non è così disastrato e procediamo abbastanza velocemente, alle 12:30 siamo alla bergeria. Proseguiamo verso il colle dove incontriamo l’operaio del Parco Mario Cavallo e due ragazzi, che precedono il gruppo pulizia sentieri “Rucieia” di Borgone, 4 volontari capitanati da Silvio Girard che gentilmente si sono resi disponibili ai lavori.

Il gruppo salendo dal Rifugio Geat ha riprestinato interamente il percorso decespugliando e tagliando alberi che ostruivano il sentiero.

Aciano6Vista la grande quantità di neve che persiste in alto, verifichiamo un alternativo sentiero per la salita della gara. Scendiamo e puliamo il sentiero che scende al Toesca passando all’alpe di mezzo, potrebbe essere una buona alternativa per non inoltrarci nei canaloni ancora innevati.

Rientriamo al rifugio, una birra e alle 19:30 siamo di ritorno.

Purtroppo la giornata è stata grigia e nebbiosa e anche un po' fresca, non da mese di giugno.

Un pezzo è fatto, ci rimane il sentiero che sale al lago Rosso dal rifugio Geat, prossima puntata.

Grazie a tutti ottimo lavoro.

Osvaldo Plano

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.