UA-60450045-1

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

nana8 luglio 2018
Colle di Nana
Becca Trecarè

Finalmente una splendida giornata di sole, dopo una serie di gite annullate per il maltempo o effettuate con tempo incerto, con tratti sotto la pioggia. E proprio ci voleva per ammirare lo splendido panorama sui ghiacciai e su diversi 4000 della Valle d'Aosta.nana1

Siamo in 54 sul pullman che ci scarica alla frazione Buisson del comune di Antey St. André nell'ampio parcheggio di fronte alla stazione di partenza della funivia che in circa 5 minuti sale fino a Chamois. Occorrono due corse per far arrivare tutti i componenti del gruppo. Un gruppetto di 6 persone di ottimi camminatori, sotto la guida di Franco Lucà, che aveva effettuato il sopralluogo col sottoscritto, parte in anticipo sugli altri con lo scopo di raggiungere la vetta. Il resto del gruppo, anche per risparmiare circa 200 m. di dislivello, sale sulla seggiovia che conduce al Lago di Lod..

Si attende l'arrivo di tutti e poi si parte in direzione del Santuario di Clavalité situato sulla cresta che separa Chamois da Cheneil. Questo tratto si svolge in gran parte sul tracciato di piste di servizio degli impianti sciistici su pendii spesso molto ripidi, che mettono a dura prova le persone meno allenate. La fatica è ricompensata dal panorama che, salendo, si allarga.

nana4Arrivati in cresta al Santuario ci accoglie una splendida visione del Cervino, sgombro di nuvole. La pausa è doverosa, per rifocillarsi, scattare fotografie e attendere gli altri componenti del gruppo che arrivano sparpagliati.

Si riparte, con il percorso che diventa più piacevole e a mezza costa. Tra bei pascoli si supera un lago, si sale più decisamente fino a intersecare il sentiero che percorreremo in discesa, si passa accanto a un altro lago che precede il valloncello finale in buona parte ancora innevato che ci porta al Colle di Nana a quasi 2800 m. Qui dall'altro versante (Val d'Ayas) ci appare, suscitando diversi oh di meraviglia per la visione appagante, il gruppo del Rosa, coi suoi ghiacciai, dal Breithorn ai Lyskamm. Sono passate circa 3.30 ore dalla partenza dal Lago di Lod, si è affamati per cui fuori le provviste dagli zaini sulle rive del laghetto sottostante al colle sul versante Val d'Ayas.

nana2In sei decidiamo di raggiungere la cima della soprastante Becca Trecaré, per quale occorrono circa 30-40 minuti con un dislivello di circa 250 m. La salita è ripida, su una traccia che in mezzo a una pietraia raggiunge la cresta. Incontriamo il gruppetto di Franco che sta scendendo. La traccia continua, sempre ripida, poco distante dal filo di cresta, fino a raggiungere le facili roccette finali su cui ci arrampichiamo per raggiungere la cima. La vista è a 360° sul Cervino, il Rosa, il Gran Paradiso, il Grand Combin, il Ruitor e tante altre montagne

In diversi gruppi si torna quindi verso Chamois percorrendo il sentiero che scende a gradoni in un bellissimo vallone, con pianori, laghetti e alpeggi. La parte finale si percorre su una pista di servizio ad un alpeggio. Si riprende quindi la funivia che ci riporta al fondovalle al pullman, affaticati, abbrustoliti dal sole, ma contenti per la giornata vissuta in uno splendido ambiente alpino.

Alessandro Martoglio

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.