UA-60450045-1

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
Data : 07/10/2018
8
9
10
11
12
13
14
Data : 14/10/2018
15
16
17
18
19
20
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

SULLE COLLINE DI PAVESE E DEL MOSCATO

Categoria
Escursioni
Data
21/10/2018 00:00
File Allegato

1 Ottobre 2018

SULLE COLLINE DI PAVESE

E DEL MOSCATO

Il percorso proposto si svolge in mezzo ai vigneti di Moscato ed ha anche una valenza letteraria in quanto la zona intorno a Santo Stefano Belbo, nelle Langhe è descritta nelle pagine dei libri di Cesare Pavese (specialmente nel suo ultimo romanzo, “La luna e i falò”), che qui è nato e dove tornava spesso. Fra l'altro il nostro itinerario sale sulla collina della Gaminella, uno dei luoghi più amati dallo scrittore.

Intorno a Santo Stefano Belbo sono stati predisposti dal Comune diversi itinerari (in alcuni punti si trova il segnavia Percorsi Pavesiani).

La casa natale si trova invece alla periferia del paese (targa esposta) ed è sede di esposizioni d'arte.

Accesso stradale: Si raggiunge Santo Stefano Belbo tramite l'autostrada Torino-Piacenza uscendo ad Asti Est per imboccare l'autostrada per Cuneo fino all'uscita di Isola d'Asti; quindi si arriva a Costigliole d'Asti e si seguono le indicazioni per Santo Stefano Belbo. Si parcheggia nella piazza centrale.

Descrizione itinerario: Dalla piazza centrale si segue sulla destra Via Roma per tutta la sua lunghezza. Si svolta quindi a sinistra seguendo per un tratto la vecchia strada per Canelli (Via Cesare Pavese). In prossimità del cimitero si prende la stradina (asfaltata ma con pochissimo traffico) diretta alla frazione Seirole (indicazioni).

Se si volesse arrivare alla casa natale di Pavese si prosegue diritti per circa 300 metri e la si trova sulla destra.

Dalla diramazione inizia la lunga salita sulla collina della Gaminella. Si sale con diversi tornanti a gomito tra i vigneti di moscato e cascine. Man mano che si sale il panorama si allarga sulla Valle del Belbo fino a Canelli e oltre e sulle colline circostanti. Dall'altra parte della valle si notano a sinistra, sopra Santo Stefano, il Moncucco con la chiesa della Madonna delle Nevi e a destra la collina del Salto, altro luogo descritto da Pavese. Il percorso segue fedelmente la stradina asfaltata con alcuni tratti che si possono evitare seguendo la vecchia mulattiera (segnavia). Si lascia a sinistra la stradina per il Laghetto e poco dopo si raggiunge Seirole, una frazione di poche case. In breve si raggiunge il crinale con bellissimo panorama che, tempo permettendo, spazia fino alle Alpi (h. 1.30 dalla piazza di Santo Stefano). Ci si affaccia sulla valle opposta, detta Valle della Rocchea, stretta e boscosa, con poche vigne. Si abbandona la strada per seguire il crinale lunga una pista, con un breve primo tratto molto ripido. Si arriva ad una cima senza nome (m. 502 di altezza) tra vigne e noccioleti. Da qui si scende alla frazione Ca' del Monte (h. 0.20 dall'arrivo sul crinale), dove si inizia la discesa sulla destra (indicazione Torre) su stradina asfaltata (anche questa pochissimo trafficata). Dopo qualche curva si arriva al poggio di Santa Libera, con la sua bianca chiesetta e una vecchia pianta di ulivo,da cui si ammira uno splendido anfiteatro di vigne . Poco dopo Santa Libera si abbandona la strada principale e si segue una ripida stradina secondaria sulla destra, che passa quasi ai bordi di un vallone boscoso. Si giunge infine a fianco della diruta torre di S.Stefano, da cui in breve, con un ultimo tornante, si torna a Santo Stefano Belbo, proprio davanti al Centro Studi Cesare Pavese, posto vicino alla Chiesa dei Santi Giacomo e Cristoforo e quindi nella piazza del parcheggio (h. 1.15 da Ca' del Monte).

Tempo complessivo: circa 3 h. Dislivello: m. 350 circa

Difficoltà: E (escursionistico) – percorso quasi tutto su stradine asfaltate con sentiero sul crinale.

Attrezzatura: svolgendosi in gran parte su stradine asfaltate vanno bene scarpe basse possibilmente con suola in vibram.

Orario partenza: Bussoleno Piazza del mercato 9,00

S.Antonino Posta 9.10

Chiusa S.Michele Bowling 9.15

Avigliana Elisée 9.20

Rivoli Auchan 9.30

Costo pullman: Soci: Euro 12 Non soci: Euro 21 Giovani: Euro 6

Al costo del pullman si deve aggiungere il costo della merenda sinoira (Euro 20) che si svolgerà presso il Ristorante “Da Elsa” a Calosso col seguente menù:

  • Insalata russa

  • Insalatina di toma delle Langhe con sedano e nocciole

  • Vitello tonnato

  • Plin di verdura con sugo burro salvia

  • Torta di nocciole con panna

  • Caffé

  • Vini: Barbera – Cortese

Responsabili: Osvaldo Segontino (tel. 3421401220) – Alessandro Martoglio (si prega di segnalare telefonicamente eventuali intolleranze alimentari)

 
 

Altre date

  • 21/10/2018 00:00

Powered by iCagenda

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.