UA-60450045-1

Eventi

Vezzolano18 aprile 2018

Anello di Vezzolano

Visualizza album fotografico

Visualizza 2° album fotografico

Considerato il periodo di maltempo di questo inizio primavera siamo stati fortunati. La gita era prevista per l'11 marzo ma era stata annullata per la pioggia. Si era deciso di spostarla all'8 aprile annullando quella prevista nel Verbano, visto che il più che probabile innevamento ci avrebbe reso difficoltosa l'escursione. 

Partiti dalla nostra valle con tempo nuvoloso, verso Torino è più chiaro e si intravvedono squarci di sereno. A Chivasso si lascia l'autostrada in direzione della Collina Torinese. La meta di partenza dell'itinerario è il paesino di Berzano San Pietro. Siamo in 75. Arrivati, dopo una pausa tipo autogrill nell'unico caffè aperto del paese, si parte.

L'escursione ci condurrà, attraverso stradine asfaltate, piste e viottoli, all'Abbazia di Vezzolano. La temperatura è gradevole, il sole ogni tanto fa capolino, il paesaggio comincia finalmente ad avere i colori della primavera. Si sfiora il paese di Cinzano col suo castello, e, dopo un tratto in salita, si arriva su una panoramica dorsale per poi scendere tra boschi, cascine, villette, noccioleti e i primi vigneti sulla strada provinciale che collega Berzano a Castelnuovo Don Bosco. La si attraversa per risalire su un tratto asfaltato alla borgata di Pogliano. Si descrive quindi un ampio semicerchio che ci porta a un colletto sovrastante l'Abbazia di Vezzolano a cui scendiamo in pochi minuti.

Vezzolano2Sono le 12.45. Camminiamo da due ore. Una parte dei partecipanti decide di visitarla prima di rifocillarsi, gli altri preferiscono dare la precedenza alle esigenze dello stomaco. Un posto di ristoro presente ai lati del parcheggio dell'Abbazia permette di gustarci un buon caffè o un bicchiere di vino locale.

Verso le 14.45 si riparte in direzione di Castelnuovo Don Bosco. Si risale al colletto per poi affrontare un sentiero in discesa in alcuni tratti ripido, che sarebbe stato molto scivoloso in caso di pioggia nei giorni precedenti la gita. Raggiunto il fondo di una valletta percorsa da un rio una breve salita ci permette di raggiungere una dorsale molto panoramica sulla Collina Torinese e il Monferrato (la cerchia alpina purtroppo, per la foschia e le nuvole, non si vede). Siamo circondati dai vigneti su entrambi i versanti della dorsale. Si punta decisamente a est in direzione della meta di arrivo.

Vezzolano3Si effettua una sosta presso una cappella situata su un poggio, dalla quale si vede sotto di noi l'abitato di Castelnuovo, verso cui scendiamo su una pista che ci porta all'ingresso del paese. Ci dirigiamo verso la Piazza del Mercato dove sono posteggiati i due pullman.

La gita non è finita in quanto non è esclusivamente escursionistica ma anche gastronomica. Saliti sui pullman ci dirigiamo verso il vicino paese di Moncucco per gustare la merenda sinoira presso la Trattoria del Freisa. Il posto e il pasto riscuotono il gradimento dei presenti.

La gita è andata in porto nel migliore dei modi e poco importa se, appena usciti dal ristorante, come da previsioni comincia a piovigginare.

Alessandro Martoglio

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.