UA-60450045-1

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito.

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
20
21
22
23
25
26
27
28
30

Cristetto39 aprile 2017

Monte Cristetto

Visualizza album fotografico

Visualizza 2° album fotografico

Dopo il Monte San Giorgio il programma del 2017 prevede un'altra gita sui monti vicino a casa nostra, sopra Giaveno.Cristetto1

Ci siamo trovati in 45 verso le 9.00 sul piazzale di fronte alla cremeria Elysée per partire in direzione di Giaveno e inerpicarci sulla stradina che porta alla Borgata Tora, molto trafficata per una manifestazione ciclistica.

Arrivati, una sorpresa . Il piazzale antistante al ristorante attualmente chiuso non è più utilizzabile per il parcheggio, ma non troviamo difficoltà a parcheggiare negli slarghi della stradina sottostante.

Verso le 10.10 si parte. Un breve sterrato ci porta alle Prese Franza, dove si trasforma in un piacevole sentiero segnalato a moderata pendenza in mezzo a una bella foresta di larici.

La temperatura è piacevole, il cielo è sereno.

Poco dopo il Colle dell'Asino, dopo circa un'oretta, ci fermiamo per compattare il gruppo e per uno spuntino.

Si riprende la camminata affrontando un tratto pianeggiante a mezza costa nel vallone del Romarolo per giungere sotto il Colle del Besso che si raggiunge affrontando alcuni ripidi tornanti.

Cristetto2Qui alcuni decidono di fermarsi. La maggior parte decide di affrontare il 150 m. di dislivello che ci separano dalla vetta (posta a 1615 m.). La salita è molto ripida su una traccia, con alcuni ometti preziosi specialmente per indicare il percorso migliore nei tratti di superamento di alcune pietraie che rallentano la marcia. Quasi tutti arrivano in cima, caratterizzata da una crestina di rocce rotte con una piccola croce sul punto più alto.

L'unico neo della bella giornata è la foschia che limita la visibilità a non più di 10 Km. di distanza, per cui si possono notare solo le cime più vicine e gli abitati di Giaveno e Coazze.

Ci si ritrova quindi tutti al colle per il pranzo al sacco e un po' di riposo.

Verso le 14 si affronta la discesa per lo stesso percorso fino al Colle dell'Asino, dove si devia per arrivare sotto la Rocca Maridor, sommità a picco sul Vallone del Romarolo. Una breve discesa ci porta su una pista forestale che discendiamo in mezzo a una bella faggeta per arrivare sotto le Prese Franza e quindi alle auto.

Arrivederci alle prossime.

Alessandro Martoglio